fbpx

Scadenze fiscali di Giugno 2023: la lista completa

  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • Dom
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Quali sono le scadenze fiscali di giugno 2023? Il sesto mese dell’anno rappresenta un momento fondamentale per gli adempimenti con il Fisco e per l’attività d’impresa in generale.

Come già saprai se conosci Consulens, ogni mese ci occupiamo di stilare la lista dei più importanti adempimenti e pagamenti nei confronti dello Stato, a beneficio di imprese e partite IVA.

Il mese di giugno è uno dei più impegnativi dal punto di vista fiscale; ti consigliamo quindi di prestare molta attenzione e di non lasciarti sfuggire nessun adempimento. Archiviati quindi gli appuntamenti di maggio, vediamo insieme quali sono le scadenze fiscali di giugno 2023. 

Quali sono le scadenze fiscali di giugno 2023

Eccoci quindi alla lista completa. Benché le scadenze fiscali di giugno siano molte, si concentrano unicamente in tre giorni: il 16 giugno, il 20 giugno e il 30 giugno.

Scadenze fiscali del 16 giugno 2023 

Le scadenze fiscali del 16 giugno, che sono le seguenti: 

➡ CONDOMINI SOSTITUTI D’IMPOSTA

I Condomini, in qualità di sostituti d’imposta che hanno operato ritenute a titolo di acconto sui corrispettivi pagati nel mese precedente per prestazioni relative a contratti d’appalto, di opere o servizi effettuate nell’esercizio d’impresa, devono versarle con modello F24.

INPS

LAVORATORI DIPENDENTI

Devi versare i contributi previdenziali relativi ai dipendenti del mese di maggio 2023. 

➡ INPS AZIENDE AGRICOLE

Devi versare i contributi previdenziali trimestrali relativi al periodo gennaio-marzo 2023. 

➡ INPS PESCATORI AUTONOMI

Devi versare i contributi previdenziali trimestrali relativi al periodo gennaio-marzo 2023.

IVA

➡ LIQUIDAZIONE IVA MENSILE

Devi liquidare e versare l’IVA relativa al mese di maggio 2023. 

➡ IVA VENDITE A DISTANZA

Se sei un soggetto che facilita le vendite a distanza, devi liquidare e versare l’IVA relativa al mese di maggio 2023. 

➡ VERSAMENTO RATA SALDO IVA 2022

Devi versare la prima rata del saldo dell’IVA relativa all’anno 2022. 

➡ OICR

Devi versare le ritenute operate sui proventi derivanti dalla partecipazione a organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR). 

➡ SOSTITUTI D’IMPOSTA INCREMENTI PRODUTTIVITÀ

Devi versare l’imposta sostitutiva sui premi di risultato e sugli incrementi di produttività corrisposti nel mese di maggio 2023. 

➡ SOSTITUTI D’IMPOSTA – VERSAMENTO RITENUTE

Devi versare le ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di maggio 2023. 

➡ SPLIT PAYMENT

Devi versare l’IVA derivante dalla scissione dei pagamenti effettuata nel mese di maggio 2023. 

➡ TOBIN TAX

Banche, società fiduciarie e imprese d’investimento devono versare la cosiddetta Tobin Tax relativa a trasferimenti della proprietà di azioni e altri strumenti finanziari partecipativi effettuati il mese precedente.

Come vedi, il 16 giugno è una data importante per il tuo bilancio. Non lasciare tutto all’ultimo minuto e preparati con anticipo. Se hai bisogno di ulteriori informazioni o chiarimenti, contattaci senza esitare. 

Scadenze fiscali 20 giugno 2023 

Anche quella del 20 giugno è una data importante per alcune categorie di contribuenti. 

➡ AGENZIE LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE – Comunicazione mensile 

Se rappresenti un’agenzia di lavoro in somministrazione, devi comunicare all’Inps i dati relativi ai lavoratori somministrati nel mese precedente, indicando il codice fiscale del lavoratore, il codice fiscale del cliente utilizzatore, la data di inizio e fine della somministrazione e il numero di ore lavorate. La comunicazione va effettuata tramite il servizio telematico Inps. 

➡ FASC – Versamento contributi mensili 

Le imprese di spedizione e le agenzie marittime che applicano il Ccnl autotrasporto merci e logistica o il Ccnl agenzie marittime e aeree devono versare i contributi mensili al Fondo Assistenza Sanitaria Complementare (FASC). Il versamento va effettuato tramite bonifico bancario o postale sul conto corrente intestato al FASC, indicando la causale “Contributo mensile FASC – mese/anno”. 

➡ IMPRESE ELETTRICHE – Comunicazione dati canone TV 

Le imprese elettriche che forniscono energia elettrica a utenze domestiche devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ai clienti che hanno dichiarato di possedere o non possedere un apparecchio televisivo. La comunicazione va effettuata tramite il servizio telematico Entratel o Fisconline. 

Queste sono le principali scadenze fiscali del 20 giugno. Ti ricordo di verificare sempre le fonti ufficiali per eventuali variazioni o proroghe. Se hai bisogno di una consulenza fiscale personalizzata, puoi contattarci tramite il modulo di richiesta sul sito.

Le scadenze fiscali del 30 giugno 2023 

Il 30 giugno si presenta un’altra sfilza di scadenze fondamentali che riguardano diverse categorie di contribuenti. 

➡ CANONE RAI – Dichiarazione non detenzione

Se non possiedi alcun apparecchio televisivo o se lo hai disdetto entro il 31 gennaio 2023, devi presentare la dichiarazione di non detenzione del canone RAI entro il 30 giugno. Puoi farlo online sul sito dell’AGENZIA DELLE ENTRATE o tramite il tuo intermediario abilitato. 

➡ CASSA INTEGRAZIONE – Richieste per eventi non evitabili mese precedente

Se hai usufruito della cassa integrazione per eventi non evitabili nel mese precedente, devi inviare le richieste entro il 30 giugno all’INPS. Ricorda che devi allegare la documentazione che comprova la sussistenza delle condizioni per l’accesso al beneficio. 

ENTI NON COMMERCIALI E AGRICOLTORI ESONERATI

Presentazione dichiarazione mensile modello INTRA 12

Se sei un ente non commerciale o un agricoltore esonerato dall’IVA e hai effettuato operazioni intracomunitarie nel mese precedente, devi presentare la dichiarazione mensile modello INTRA 12 entro il 30 giugno all’AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI. Questa dichiarazione serve a comunicare le cessioni e gli acquisti di beni e servizi effettuati con soggetti residenti in altri paesi dell’Unione Europea. 

➡ Versamento IVA intracomunitaria

Se sei un ente non commerciale o un agricoltore esonerato dall’IVA e hai effettuato operazioni intracomunitarie nel mese precedente, devi versare l’IVA relativa a queste operazioni entro il 30 giugno all’AGENZIA DELLE ENTRATE. Il versamento si effettua tramite il modello F24 con il codice tributo 6001. 

➡ UNIEMENS – Invio dati mese precedente

Se sei un datore di lavoro e hai dipendenti a carico, devi inviare i dati relativi al mese precedente all’INPS entro il 30 giugno tramite il sistema UNIEMENS. Questo sistema unifica le comunicazioni obbligatorie in materia di contribuzione previdenziale ed assistenziale. 

➡ Versamento rata saldo IVA 2022

Se sei un soggetto passivo IVA e hai optato per il versamento rateale del saldo IVA 2022, devi versare la seconda rata entro il 30 giugno all’AGENZIA DELLE ENTRATE. Il versamento si effettua tramite il modello F24 con il codice tributo 6033. Ricorda che la rata deve essere calcolata applicando gli interessi al tasso legale del 0,1% annuo. 

➡ LIBRO UNICO – Compilazione e/o stampa mese precedente

Se sei un soggetto passivo IVA e tieni il libro unico dei conti correnti bancari e postali, devi compilare e/o stampare i dati relativi al mese precedente entro il 30 giugno. Il libro unico serve a registrare tutti i movimenti dei conti correnti bancari e postali utilizzati per l’attività d’impresa

➡ TREGUA FISCALE – Ravvedimento speciale versamento 2° rata

Il 30 giugno è l’ultimo giorno per usufruire della tregua fiscale e versare la seconda rata del ravvedimento speciale. Questa è un’opportunità unica per sanare la tua posizione tributaria in ritardo con una sanzione ridotta. Se hai dubbi o domande sul ravvedimento speciale o su altre scadenze fiscali, non esitare a contattarci.  

Queste sono le principali scadenze fiscali di giugno 2023 che riguardano imprenditori e partite IVA. Ti aspettiamo il mese prossimo con le scadenze fiscali di luglio 2023.

Cosa aspetti?

Richiedi una consulenza

Paolo Lombardi
Un servizio super efficiente

Ormai è un anno che Consulens segue la contabilità della mia partita IVA e devo dire che sono molto soddisfatto. Claudio è un commercialista esperto e affidabile. Sono nel regime forfettario e adesso stiamo valutando di passare all’ordinario perché per fortuna le cose vanno bene.

Antonio Cozzolino
Ho aperto Partita IVA

Se è la prima volta che apri la partita IVA, è impossibile trovare di meglio. Consulenti specializzati e disponibili, pronti a risolvere ogni tuo dubbio e veloci nell’assisterti. Consiglio Consulens a tutti quelli che stanno pensando di fare questo passo.

Cliente
Molto Soddisfatto

Ho aperto Partita IVA 5 mesi fa e fino a questo momento mi sono trovato molto bene. Il commercialista è molto disponibile e mi segue a 360°. Quando ho bisogno del suo aiuto è sempre pronto a rispondermi. Consigliatissimo.

Carlo Modica
Professionalità e competenza

Buongiorno, quello che ho potuto apprezzare è l’estrema professionalità e correttezza da parte del professionista in tutte le fasi di dialogo dimostrando con le sue competenze la capacità di poter risolvere i problemi nel minor tempo possibile

Tatiana Menezes
Bravissimo nel guidarti

Bravissimo nel guidarti nella presa di decisioni giusta per il tuo business. Gentili e professionali!

Vittoria Giani
Conosciuti su Facebook

Conosciuti su Facebook.
Oltre l’offerta vantaggiosa della promozione, accertata rapidita’ nella comunicazione, disponibilita’ dello staff e soprattutto competenza.Grazie!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *