fbpx

Scadenze fiscali di Giugno 2024: la lista completa

Quali sono le scadenze fiscali del mese di Giugno 2024? Ecco la lista completa degli importanti appuntamenti con il Fisco.
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
18
19
21
22
23
24
26
27
28
29

Con l’arrivo di giugno, non solo si apre ufficialmente la stagione estiva, con le sue lunghe giornate di sole e le tanto attese vacanze, ma si avvicina anche un momento cruciale per le partite IVA e le imprese: le scadenze fiscali.

Questo mese, infatti, è caratterizzato da una serie di adempimenti che richiedono particolare attenzione e precisione, per evitare sanzioni e gestire al meglio la propria situazione contabile e fiscale. In questo articolo, a cura della redazione Consulens, esploreremo le principali scadenze fiscali di giugno, fornendo indicazioni utili e consigli pratici per affrontare con serenità questo periodo di intensi impegni amministrativi.

Archiviati quindi gli appuntamenti di maggio, vediamo insieme quali sono le scadenze fiscali di giugno 2024. 

Quali sono le scadenze fiscali di giugno 2024

Eccoci quindi alla lista completa. Benché le scadenze fiscali di giugno siano molte, si concentrano unicamente in quattro giorni: il 17 giugno, il 20 giugno, il 25 giugno  e il 30 giugno.

17 giugno 2024

Le scadenze fiscali del 17 giugno, che sono le seguenti: 

➡ CONDOMINI SOSTITUTI D’IMPOSTA

I Condomini, in qualità di sostituti d’imposta che hanno operato ritenute a titolo di acconto sui corrispettivi pagati nel mese precedente per prestazioni relative a contratti d’appalto, di opere o servizi effettuate nell’esercizio d’impresa, devono versarle con modello F24.

INPS

LAVORATORI DIPENDENTI

Devi versare i contributi previdenziali relativi ai dipendenti del mese di maggio 2024. 

➡ INPS CONTRIBUTI ARTIGIANI E COMMERCIANTI – Versamento rata
➡ INPS – Versamento contributi gestione separata collaboratori

IVA

➡ LIQUIDAZIONE IVA MENSILE

Devi liquidare e versare l’IVA relativa al mese di maggio 2024. 

➡ IVA VENDITE A DISTANZA

Se sei un soggetto che facilita le vendite a distanza, devi liquidare e versare l’IVA relativa al mese di maggio. 

➡ IVA – Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato Registrazione corrispettivi
➡ IVA – Fatturazione differita mese precedente
➡ IVA – Liquidazione e versamento IVA trimestrale

➡ OICR

Devi versare le ritenute operate sui proventi derivanti dalla partecipazione a organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR). 

➡ SOSTITUTI D’IMPOSTA INCREMENTI PRODUTTIVITÀ

Devi versare l’imposta sostitutiva sui premi di risultato e sugli incrementi di produttività corrisposti nel mese di maggio 2024. 

➡ SOSTITUTI D’IMPOSTA – VERSAMENTO RITENUTE

Devi versare le ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di maggio 2024. 

➡ IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento mensile

➡ LOCAZIONI BREVI – Versamento ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati

Come vedi, il 17 giugno è una data importante per il tuo bilancio. Non lasciare tutto all’ultimo minuto e preparati con anticipo. Se hai bisogno di ulteriori informazioni o chiarimenti, contattaci senza esitare. 

20 giugno 2024

Anche quella del 20 giugno 2024 è una data importante per alcune categorie di contribuenti. 

➡ ENASARCO – Versamento contributi aziende preponenti

In questa data, le aziende che si avvalgono di agenti di commercio devono provvedere al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali, calcolati sulle provvigioni maturate dagli agenti. È importante che le aziende rispettino questa scadenza per evitare sanzioni e assicurare la regolare gestione previdenziale dei propri agenti.

➡ FASC – Versamento contributi mensili 

Le imprese di spedizione e le agenzie marittime che applicano il Ccnl autotrasporto merci e logistica o il Ccnl agenzie marittime e aeree devono versare i contributi mensili al Fondo Assistenza Sanitaria Complementare (FASC). Il versamento va effettuato tramite bonifico bancario o postale sul conto corrente intestato al FASC, indicando la causale “Contributo mensile FASC – mese/anno”. 

➡ IMPRESE ELETTRICHE – Comunicazione dati canone TV 

Le imprese elettriche che forniscono energia elettrica a utenze domestiche devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ai clienti che hanno dichiarato di possedere o non possedere un apparecchio televisivo. La comunicazione va effettuata tramite il servizio telematico Entratel o Fisconline. 

Queste sono le principali scadenze fiscali del 20 giugno. Ti ricordo di verificare sempre le fonti ufficiali per eventuali variazioni o proroghe. Se hai bisogno di una consulenza fiscale personalizzata, puoi contattarci tramite il modulo di richiesta sul sito.

25 giugno 2024

  • INTRASTAT – Presentazione elenchi INTRA mensili

30 giugno 2024

Il 30 giugno si presenta altre due scadenze. 

➡ IVA – Dichiarazione mensile IOSS e liquidazione

Il 30 giugno 2024 rappresenta la scadenza per la dichiarazione mensile e la liquidazione IVA nell’ambito del regime IOSS (Import One-Stop Shop). Le aziende che vendono beni di valore inferiore a 150 euro a consumatori nell’UE devono dichiarare e versare l’IVA dovuta tramite il portale IOSS.

Questo regime semplifica il processo di pagamento dell’IVA per le vendite transfrontaliere, riducendo la burocrazia e facilitando il commercio elettronico internazionale. È essenziale che le aziende completino la dichiarazione e il pagamento entro la scadenza per evitare sanzioni e garantire la conformità alle normative fiscali europee.

➡ CAMERA DI COMMERCIO – Versamento diritto annuale

Entro il 30 giugno 2024, tutte le imprese iscritte al Registro delle Imprese devono effettuare il versamento del diritto annuale alla Camera di Commercio. Questo contributo è fondamentale per il funzionamento delle Camere di Commercio, che forniscono servizi essenziali alle aziende, come la tenuta del Registro delle Imprese, la promozione dello sviluppo economico locale e il supporto alle imprese.

L’importo del diritto annuale varia in base alla tipologia e alla dimensione dell’impresa. È importante che le aziende rispettino questa scadenza per evitare sanzioni e garantire la continuità dei servizi offerti dalla Camera di Commercio.

Mentre l’estate comincia a entrare nel vivo, con il suo richiamo irresistibile alle pause rigeneranti e al relax, è fondamentale non perdere di vista le importanti scadenze fiscali di giugno 2024.

Affronta questi adempimenti con la dovuta attenzione e puntualità, così da evitare spiacevoli sorprese e goderti con maggiore tranquillità delle meritate vacanze.

Rivolgersi a esperti del settore, come il team di Consulens, può fare la differenza nella gestione efficace delle proprie finanze aziendali. Restare aggiornati e ben organizzati oggi è la chiave per un’estate serena e senza pensieri domani. Ti aspettiamo il mese prossimo con le scadenze fiscali di luglio 2024.

Cosa aspetti?

Richiedi una consulenza

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *