fbpx

Come aprire la partita IVA da giardiniere: guida pratica

Vuoi trasformare la tua passione per il verde in una professione?
partita iva GIARDINIERE

Contenuti

Apri la tua Partita Iva

Richiedi una consulenza gratis e senza impegno

In questo articolo ti spiegherò come aprire la partita IVA da giardiniere, una professione che ti permette di lavorare a contatto con la natura e di offrire un servizio utile e richiesto.

Ti illustrerò quali sono i requisiti, i passaggi e i costi per avviare e gestire la tua attività di giardinaggio, e ti darò alcuni consigli pratici per rendere il tuo lavoro più efficiente e redditizio.

Per scoprire come funziona l’apertura della partita IVA online con Consulens, clicca sul link in questa frase. Altrimenti, compila il modulo per entrare in contatto con noi.

Perché aprire la partita IVA da giardiniere 

Se ami il verde e hai la capacità di curare e valorizzare gli spazi esterni, aprire la partita IVA da giardiniere può essere una scelta vincente. Ecco alcuni motivi per intraprendere questa carriera.

La domanda di servizi di giardinaggio è in crescita 

Negli ultimi anni, sempre più persone hanno deciso di investire nel miglioramento del proprio giardino, balcone o terrazzo, sia per motivi estetici che per creare un ambiente più sano e rilassante.

Inoltre, la pandemia ha aumentato il tempo trascorso in casa e ha stimolato l’interesse per il fai-da-te e il gardening. Questo significa che c’è una maggiore richiesta di professionisti qualificati che possano offrire servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di aree verdi. 

Puoi lavorare in autonomia o collaborare con altre aziende 

Aprire la partita IVA da giardiniere ti dà la possibilità di lavorare in modo indipendente, gestendo i tuoi orari, i tuoi clienti e i tuoi prezzi.

Puoi anche decidere di specializzarti in un settore specifico, come il giardinaggio biologico, il paesaggismo o l’orticoltura. Se preferisci, puoi collaborare con altre aziende del settore, come vivaisti, architetti o condomini, ampliando così le tue opportunità di lavoro e di guadagno. 

Puoi scegliere tra diverse tipologie di attività e clienti 

Lavorando come giardiniere, puoi offrire una vasta gamma di servizi, che vanno dalla semplice potatura delle piante alla creazione di giardini verticali o di orti urbani.

Puoi anche variare il tipo di clientela, rivolgendoti sia a privati che a enti pubblici o aziende. In questo modo, puoi adattare la tua offerta alle esigenze del mercato e alle tue preferenze personali. 

Quali sono i requisiti per aprire la partita IVA da giardiniere 

Per aprire la partita IVA da giardiniere, devi soddisfare alcuni requisiti legali, formativi e professionali. Vediamoli nel dettaglio: 

Avere la maggiore età e la cittadinanza italiana o di un paese dell’UE 

Per poter esercitare l’attività di giardinaggio con partita IVA, devi avere almeno 18 anni e possedere la cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione Europea. Se sei cittadino extracomunitario, devi avere un permesso di soggiorno valido e una dichiarazione di inizio attività rilasciata dalla Questura. 

Essere in possesso di un diploma di scuola media superiore o di un attestato professionale 

Per aprire la partita IVA da giardiniere, devi dimostrare di avere le competenze necessarie per svolgere il lavoro.

Da qualche anno, in Italia non è più permesso “improvvisarsi” giardinieri. La nuova disciplina, entrata in vigore con la legge n. 153/2016, dispone infatti che l’attività possa essere svolta da imprese agricole, artigiane e industriali o in forma cooperativa, iscritte al Registro delle imprese, che abbiano conseguito un attestato di idoneità che accerti il possesso di adeguate competenze.

Come ottenere i requisiti? Frequentando un corso di formazione professionale riconosciuto dalla Regione o da un ente accreditato, che ti rilasci un attestato di qualifica o una certificazione delle competenze acquisite.

Sono esonerati dal corso di formazione

  • i soggetti in possesso di una qualificazione professionale regionale riconducibile alle ADA del QNQR1 richiamate in premessa e associate alla qualificazione di Manutentore del verde;
  • i soggetti in possesso di laurea, anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, ambientali e naturalistiche;
  • i soggetti in possesso di master post-universitario in temi legati alla gestione del verde e/o del paesaggio;
  • i soggetti in possesso di diploma di istruzione superiore di durata quinquennale in materia agraria e forestale;
  • gli iscritti negli ordini e collegi professionali del settore agrario e forestale;
  • i soggetti in possesso di una qualificazione pubblica di livello minimo 4 EQF, riconducibile alle ADA del QNQR richiamate in premessa ovvero nei settori scientifico disciplinari, relativi alle discipline agrarie e forestali;
  • i soggetti in possesso di qualifica di operatore agricolo e di diploma di tecnico agricolo rilasciati a seguito della frequenza dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP).

Sono altresì esonerate tutte le imprese già iscritte al Registro prima del 25 agosto 2016 che possano dimostrare due anni di attività compiuti entro il 22 febbraio 2018.

Avere le competenze tecniche e pratiche per svolgere il lavoro 

Oltre al titolo di studio o all’attestato professionale, devi avere una buona conoscenza delle piante, dei terreni, dei fertilizzanti e dei fitofarmaci, e saper usare le attrezzature e le tecniche di giardinaggio.

Devi anche essere in grado di progettare e realizzare aree verdi in base alle esigenze e ai gusti dei clienti, e di garantire la loro manutenzione nel tempo. Inoltre, devi avere delle capacità imprenditoriali, commerciali e gestionali, per organizzare il tuo lavoro, promuovere i tuoi servizi e tenere sotto controllo i costi e i ricavi. 

Disporre delle attrezzature e dei materiali necessari 

Per aprire la partita IVA da giardiniere, devi dotarti delle attrezzature e dei materiali indispensabili per svolgere il tuo lavoro. Tra questi, ci sono: 

– Un mezzo di trasporto adeguato, come un furgone o un rimorchio, per spostarti da un cantiere all’altro e trasportare le piante, i materiali e gli attrezzi. 

– Un set di utensili manuali ed elettrici, come forbici, cesoie, rastrelli, pale, vanghe, trapani, seghe, decespugliatori, tosaerba, soffiatori, irrigatori, etc. 

– Un assortimento di piante, semi, bulbi, terricci, concimi, fitofarmaci e altri prodotti per la cura e la coltivazione delle aree verdi. 

– Un’assicurazione professionale che ti copra da eventuali danni a persone o cose causati dal tuo lavoro. 

Come aprire la partita IVA da giardiniere: passaggi e documenti 

Dopo aver verificato di avere i requisiti necessari per aprire la partita IVA da giardiniere, devi seguire alcuni passaggi burocratici e presentare alcuni documenti. Ecco quali sono.

Scegli il regime fiscale più conveniente tra forfettario, ordinario o semplificato 

Il regime fiscale determina il modo in cui calcoli e paghi le tasse sul tuo reddito da giardiniere. Puoi scegliere tra tre opzioni: 

– Il regime forfettario è il più semplice e vantaggioso, perché ti permette di pagare una percentuale fissa (5% o 15%) sul tuo fatturato annuo, senza applicare l’IVA e senza tenere una contabilità dettagliata. Puoi accedere a questo regime se il tuo fatturato non supera gli 85.000 euro l’anno e se non hai dipendenti o collaboratori. 

– Il regime ordinario è il più complesso e oneroso, perché ti obbliga a pagare l’IVA sulle tue fatture e a tenere una contabilità completa. Devi scegliere questo regime se il tuo fatturato supera 85.000 euro l’anno. Può essere il più conveniente se hai molte spese da dedurre. 

– Il regime semplificato è una via di mezzo tra il forfettario e l’ordinario, perché ti permette di pagare le tasse in base al tuo reddito effettivo (calcolato con delle aliquote progressive), ma con delle semplificazioni contabili. Rispetto agli altri regimi comporta però i rischi propri delle società di persone. 

Indica il codice ATECO specifico per l’attività di giardinaggio 

Il codice ATECO è un codice che identifica la tua attività economica ai fini fiscali. Per aprire la partita IVA da giardiniere, devi scegliere il codice ATECO corretto alla tua attività tra quelli previsti dalla tabella dell’Istat.

Nel caso della partita IVA giardiniere, il codice ATECO da selezionare è 81.30.00 “Cura e manutenzione del paesaggio (inclusi parchi, giardini e aiuole)”.

Affidati a un commercialista esperto

L’apertura della partita IVA può sembrare un ostacolo, ma se affrontata con il giusto supporto può diventare un vero volàno per la tua attività di giardiniere.

I commercialisti di Consulens sono specializzati in gestione della contabilità per partite IVA e piccole e medie imprese. E hanno un pollice verde per la riduzione del carico fiscale.

Compila il modulo qui in basso per scoprire come funziona e iniziare con il piede giusto.

Cosa aspetti?

Richiedi una consulenza

Paolo Lombardi
Un servizio super efficiente

Ormai è un anno che Consulens segue la contabilità della mia partita IVA e devo dire che sono molto soddisfatto. Claudio è un commercialista esperto e affidabile. Sono nel regime forfettario e adesso stiamo valutando di passare all’ordinario perché per fortuna le cose vanno bene.

Antonio Cozzolino
Ho aperto Partita IVA

Se è la prima volta che apri la partita IVA, è impossibile trovare di meglio. Consulenti specializzati e disponibili, pronti a risolvere ogni tuo dubbio e veloci nell’assisterti. Consiglio Consulens a tutti quelli che stanno pensando di fare questo passo.

Cliente
Molto Soddisfatto

Ho aperto Partita IVA 5 mesi fa e fino a questo momento mi sono trovato molto bene. Il commercialista è molto disponibile e mi segue a 360°. Quando ho bisogno del suo aiuto è sempre pronto a rispondermi. Consigliatissimo.

Carlo Modica
Professionalità e competenza

Buongiorno, quello che ho potuto apprezzare è l’estrema professionalità e correttezza da parte del professionista in tutte le fasi di dialogo dimostrando con le sue competenze la capacità di poter risolvere i problemi nel minor tempo possibile

Tatiana Menezes
Bravissimo nel guidarti

Bravissimo nel guidarti nella presa di decisioni giusta per il tuo business. Gentili e professionali!

Vittoria Giani
Conosciuti su Facebook

Conosciuti su Facebook.
Oltre l’offerta vantaggiosa della promozione, accertata rapidita’ nella comunicazione, disponibilita’ dello staff e soprattutto competenza.Grazie!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *