fbpx

Promozione Forfettario

Tenuta della contabilità + piattaforma di fatturazione

360€

97€

+ IVA / anno

Giorni
Ore
Secondi

Redditi PF e SC: modalità e scadenza del Modello Unico 2024

Quando e come compilare la Dichiarazione dei Redditi PF ed SC? Scopri tutto quello che c’è da sapere sul Modello Redditi/Unico.
modello redditi/unico

Contenuti

Il Modello Unico, anche conosciuto come “Modello Redditi”, è uno strumento fondamentale per la dichiarazione dei redditi in Italia. Se pensi di non conoscere abbastanza questo documento, non preoccuparti: sei nel posto giusto per comprendere di cosa si tratta e perché è importante.

Che tu sia un lavoratore autonomo o che rappresenti un’azienda o un ente commerciale, il Modello Unico è essenziale per comunicare all’Agenzia delle Entrate tutte le informazioni relative ai tuoi redditi, detrazioni e crediti d’imposta. In questo articolo, esploreremo le basi del Modello Unico, chi deve utilizzarlo e le principali scadenze da tenere a mente.

Cos’è il Modello Unico (o Redditi)

Il Modello Unico è il documento utilizzato per diverse dichiarazioni fiscali in Italia, comunemente associato al Modello Unico per le persone fisiche (“Modello Redditi PF”) e al Modello Unico per le società (“Modello Redditi SC” per le società di capitali). Questi modelli servono a comunicare all’Agenzia delle Entrate i redditi percepiti, le detrazioni e deduzioni fiscali, i crediti d’imposta, ecc., durante l’anno fiscale precedente.

Il Modello Unico è composto da vari moduli, detti “quadri”, che contengono informazioni sul contribuente e sui dati relativi all’attività, come dati anagrafici, fabbricati posseduti, ricavi, costi, detrazioni, e crediti d’imposta, necessari per determinare il reddito.

L’Agenzia delle Entrate utilizza questo modello per calcolare le imposte dovute o eventuali rimborsi spettanti in base ai redditi dichiarati e alle detrazioni/deduzioni.

La scadenza per l’invio del Modello Unico quest’anno è fissata al 15/10/2024.

Differenza tra dichiarazione dei redditi 730 e Modello Unico 

La differenza principale tra il Modello Unico e il Modello 730 è che il secondo è destinato ai lavoratori dipendenti e pensionati, o comunque a chi non ha una partita IVA, mentre il Modello Unico può essere utilizzato da qualsiasi contribuente, inclusi quelli con partita IVA.

La dichiarazione dei redditi è obbligatoria per tutti i contribuenti che devono pagare le imposte sui redditi. I lavoratori dipendenti possono non presentare la dichiarazione se i loro redditi sono già tassati, ma possono farlo per recuperare eventuali spese.

Modello Unico – Redditi Persone Fisiche

Chi deve fare il Modello Unico?

Devono presentare la dichiarazione dei redditi i contribuenti che:

  • hanno guadagnato redditi nel 2023 e non rientrano nei casi di esonero indicati nelle tabelle dell’Agenzia delle Entrate;
  • devono tenere la contabilità, come di solito fanno i titolari di partita IVA, anche se non hanno guadagnato nulla.

Versioni

Modello Redditi PF Ordinario

Il Modello Unico Ordinario viene in genere elaborato dal consulente fiscale. Viene compilato utilizzando il software Redditi PF Online, da installare sul proprio PC. Devono utilizzare questo programma i contribuenti tenuti a presentare il Modello ISA o che hanno redditi da partecipazione.

Modello Redditi PF Precompilato

Il Modello Precompilato è quello che emana l’Agenzia delle Entrate con i dati in suo possesso. Per utilizzarlo non è necessario alcun software; la procedura guidata sul portale dell’Agenzia ne rende molto semplice la modifica e l’invio. Possono utilizzare questo modello anche imprenditori e professionisti/e che aderiscono al regime di vantaggio o al regime forfettario.

Termini di presentazione

Se si opta per la forma cartacea del Modello (attraverso l’ufficio postale), bisogna effettuare la presentazione dal 2 maggio al 30 giugno.

A partire dal 2 maggio 2024, il termine di presentazione telematica del Modello Unico – Redditi PF è stato anticipato dal 30 novembre al 30 settembre. Per il 2024, tuttavia, la scadenza è stata fissata per il 15 ottobre per effetto dell’art. 38 del Dlgs 12.2.2024.

I termini 2024

Relativamente al 2024, riassumendo, le date sono

  • invio cartaceo: 1/7/2024 (perché il 30 giugno cade di domenica)
  • invio telematico: 15/10/2024 

Modello Unico – Redditi Società (SC)

Chi deve presentarlo

Devono usare il Modello Redditi SC:

  • Aziende come società per azioni, società a responsabilità limitata e cooperative, comprese quelle che aiutano la comunità come le ONLUS e le cooperative sociali.
  • Le società di assicurazione e le società europee che seguono regole specifiche dell’Unione Europea.
  • Gli enti che fanno attività commerciale, come enti pubblici, privati e trust, che operano in Italia.
  • Le aziende simili a quelle sopra, ma che operano fuori dall’Italia.

 

Inoltre, il Modello Redditi SC deve essere usato per la dichiarazione dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi:

  • Dalle società che gestiscono fondi pensione, banche e assicurazioni.
  • Dalle società che hanno fondi per i dipendenti.
  • Dalle compagnie di assicurazione per alcuni contratti speciali.

Dichiarazione dei soggetti non residenti

Il Modello Redditi SC deve essere presentato anche da:

  • Società ed enti esteri con stabile organizzazione in Italia.
  • Società ed enti esteri con stabile organizzazione in Italia, anche se hanno guadagni non collegati alla loro organizzazione in Italia.
  • Società ed enti esteri senza stabile organizzazione in Italia, utilizzando i quadri RA, RB, RH, RL e RT.

 

Il Modello Redditi ENC deve essere usato da:

  • Enti non commerciali: inclusi i trust.
  • Società semplici e associazioni simili.

Modalità e termini di presentazione del Modello Unico Redditi SC

Occorre presentare la dichiarazione REDDITI SC in via telematica:

  • direttamente;
  • tramite un intermediario abilitato;
  • tramite società appartenenti al gruppo.

 

A partire dal 2 maggio 2024, la scadenza per presentare i Modelli Redditi SC viene anticipata. Ora, bisogna inviare entro l’ultimo giorno del nono mese dopo la chiusura dell’anno fiscale, invece che entro l’ultimo giorno dell’undicesimo mese.

Tuttavia, per l’anno fiscale che si chiude il 31 dicembre 2023, la scadenza è stata posticipata: i modelli devono essere presentati entro il quindicesimo giorno del decimo mese dopo la chiusura dell’anno fiscale. Questo cambiamento riguarda tutti i contribuenti, indipendentemente dal tipo di attività o dalla loro adesione a specifici accordi fiscali.

Di conseguenza, anche la dichiarazione dei redditi SC va trasmessa entro il 15 ottobre 2024.

Cosa aspetti?

Richiedi una consulenza

Paolo Lombardi
Un servizio super efficiente

Ormai è un anno che Consulens segue la contabilità della mia partita IVA e devo dire che sono molto soddisfatto. Claudio è un commercialista esperto e affidabile. Sono nel regime forfettario e adesso stiamo valutando di passare all’ordinario perché per fortuna le cose vanno bene.

Antonio Cozzolino
Ho aperto Partita IVA

Se è la prima volta che apri la partita IVA, è impossibile trovare di meglio. Consulenti specializzati e disponibili, pronti a risolvere ogni tuo dubbio e veloci nell’assisterti. Consiglio Consulens a tutti quelli che stanno pensando di fare questo passo.

Cliente
Molto Soddisfatto

Ho aperto Partita IVA 5 mesi fa e fino a questo momento mi sono trovato molto bene. Il commercialista è molto disponibile e mi segue a 360°. Quando ho bisogno del suo aiuto è sempre pronto a rispondermi. Consigliatissimo.

Carlo Modica
Professionalità e competenza

Buongiorno, quello che ho potuto apprezzare è l’estrema professionalità e correttezza da parte del professionista in tutte le fasi di dialogo dimostrando con le sue competenze la capacità di poter risolvere i problemi nel minor tempo possibile

Tatiana Menezes
Bravissimo nel guidarti

Bravissimo nel guidarti nella presa di decisioni giusta per il tuo business. Gentili e professionali!

Vittoria Giani
Conosciuti su Facebook

Conosciuti su Facebook.
Oltre l’offerta vantaggiosa della promozione, accertata rapidita’ nella comunicazione, disponibilita’ dello staff e soprattutto competenza.Grazie!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *