fbpx

Srl o Srls: qual è meglio? Vantaggi e differenze

Quale tipologia conviene di più alla tua impresa: la Srl o la Srls? Scopri come scegliere fra le due forme societarie.
srl o srls come scegliere

Contenuti

Stai aprendo una nuova società e non sai se scegliere Srl o Srls? Non c’è una forma societaria migliore in assoluto, ma soltanto una più adatta alle esigenze (presenti e future) della tua impresa. Leggi questo articolo per scoprire quali sono i pro e i contro delle due forme societarie, in modo da fare una scelta più oculata.

Differenza fra Srl e Srls

La sigla Srl sta per Società a Responsabilità Limitata, e indica un vantaggio comune alle società di capitali: la separazione perfetta del patrimonio personale da quello societario. Ciò significa che, a differenza di quanto avviene nelle società di persone, i soci non rispondono col proprio patrimonio personale di eventuali debiti societari.

Ciò vale naturalmente anche per la Srls, la cui seconda “s” sta per “semplificata”. La Srls è la versione più snella della Srl, spesso ritenuta anche più economica, nata per favorire l’ingresso dei più giovani nel mondo imprenditoriale.

Si tratta quindi di due forme societarie molto simili fra loro: le differenze sono molto ridotte rispetto a quelle che intercorrono, ad esempio, fra ditta individuale e Srl unipersonale.

Una delle differenze principali fra le due forme societarie riguarda le spese di costituzione della società. I costi di apertura di una Srls sono molto più ridotti sia perché non è necessario ricorrere a un notaio, sia perché il capitale minimo è di 1 euro, mentre per la Srl è di 10.000 euro.

Sommando tutte le spese, aprire una Srls costa un minimo di circa 700 euro; i costi di costituzione di una Srl in linea di principio sono di minimo 12.000 euro circa (anche se in realtà si può pagare molto meno).

Attenzione però: non è detto che aprire una Srl sia più costoso. La forma ordinaria, infatti, presenta alcuni vantaggi che sul lungo termine potrebbero aiutarti a risparmiare.

Srl o Srls? Come scegliere

Come anticipato, non c’è una forma societaria che sia nettamente migliore rispetto ad un altra. D’altronde, è proprio perché ogni progetto aziendale è unico che lo Stato mette a disposizione diverse soluzioni fra cui scegliere. Così una caratteristica della Srls può essere considerata un vantaggio da un’azienda e uno svantaggio da un’altra (o persino dalla stessa azienda in fase successiva della sua vita societaria).

Se è vero infatti che la Srls ha costi di apertura ridotti ed è sostanzialmente priva di capitale sociale minimo, bisogna anche ricordare che essa è accompagnata da maggiore rigidità. Ad esempio, il capitale sociale non può superare i 9.999 euro, e statuto e atto costitutivo non sono modificabili. La partecipazione è ammessa solo a persone fisiche e solo per mezzo di versamenti in denaro.

La Srl ordinaria si presenta invece come una forma societaria molto più flessibile. Tanto per cominciare non c’è un limite al capitale sociale. Soltanto oltre i 120.000 euro subentrano alcuni obblighi di gestione. L’atto costitutivo e lo statuto sono modificabili, ed è ammessa la partecipazione anche a persone giuridiche.

Abbiamo anticipato che i costi di costituzione di una Srl ordinaria possono essere molto inferiori di 12.000 euro (una cifra ottenuta con la somma di spese di apertura e capitale sociale minimo). 

Questo perché dal 2013 in Italia è possibile versare inizialmente soltanto il 25% del capitale sociale, quindi appena 2.500 euro. I restanti 7.500 euro possono essere conferiti in seguito e non esclusivamente in denaro, ma anche in natura (crediti, beni o servizi).

Da considerare, infine, che le imposte annue e i contributi previdenziali hanno la stessa entità per Srl ed Srls.

Se ti interessa una struttura societaria più snella, ti invitiamo a leggere il nostro articolo sulla Società in Nome Collettivo e l’approfondimento su come scegliere fra Snc e Srl.

Passaggio da Srls a Srl

Se hai già aperto o stai pensando di aprire una Srl Semplificata, potrebbe interessarti quanti costi e quali operazioni comporta l’eventuale passaggio a Srl.

Innanzitutto (se non si tratta di una Srls unipersonale) bisogna convocare l’assemblea dei soci, la cui maggioranza deve approvare le modifiche allo statuto in presenza del notaio. Quest’ultimo deve verbalizzare in atto pubblico le modifiche, le quali comprendono:

  • la denominazione sociale
  • il capitale sociale minimo
  • le regole di funzionamento

Cosa aspetti?

Richiedi una consulenza

Paolo Lombardi
Un servizio super efficiente

Ormai è un anno che Consulens segue la contabilità della mia partita IVA e devo dire che sono molto soddisfatto. Claudio è un commercialista esperto e affidabile. Sono nel regime forfettario e adesso stiamo valutando di passare all’ordinario perché per fortuna le cose vanno bene.

Antonio Cozzolino
Ho aperto Partita IVA

Se è la prima volta che apri la partita IVA, è impossibile trovare di meglio. Consulenti specializzati e disponibili, pronti a risolvere ogni tuo dubbio e veloci nell’assisterti. Consiglio Consulens a tutti quelli che stanno pensando di fare questo passo.

Cliente
Molto Soddisfatto

Ho aperto Partita IVA 5 mesi fa e fino a questo momento mi sono trovato molto bene. Il commercialista è molto disponibile e mi segue a 360°. Quando ho bisogno del suo aiuto è sempre pronto a rispondermi. Consigliatissimo.

Carlo Modica
Professionalità e competenza

Buongiorno, quello che ho potuto apprezzare è l’estrema professionalità e correttezza da parte del professionista in tutte le fasi di dialogo dimostrando con le sue competenze la capacità di poter risolvere i problemi nel minor tempo possibile

Tatiana Menezes
Bravissimo nel guidarti

Bravissimo nel guidarti nella presa di decisioni giusta per il tuo business. Gentili e professionali!

Vittoria Giani
Conosciuti su Facebook

Conosciuti su Facebook.
Oltre l’offerta vantaggiosa della promozione, accertata rapidita’ nella comunicazione, disponibilita’ dello staff e soprattutto competenza.Grazie!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *